Il progetto SmartLED si propone di sviluppare ed implementare a scala di laboratorio delle soluzioni tecnologiche e catene di processi innovative, che integrino una stazione multisensore automatizzata per la caratterizzazione qualitativa e quantitativa delle lampade LED a fine vita volta all’ottimizzazione dei trattamenti meccanici di recupero.

SmartLED project has the objective to develop and implement, at laboratory scale, technological solutions and innovative process chains for qualitative and quantitative characterization of end-of-life LED lamps. Through the integration of an automated multi-sensor station, it aims at optimizing mechanical treatments for materials recovery.

La soluzione proposta integra nuove tecnologie abilitanti in una visione sistemica di processi di De-Manufacturing basati sull’ottimizzazione delle strategie di End-of-Life, in grado di:

  • Favorire la messa in sicurezza delle lampade contenenti elementi tossici per l’ambiente e per l’uomo
  • Ottimizzare il recupero di frazioni di materiali critici attualmente non recuperati, migliorando l’efficienza della catena di processi
  • Limitare l’impatto ambientale ed il consumo energetico rispetto ai tradizionali processi di trattamento
  • Massimizzare il grado di purezza dei materiali ottenuti a valle del recupero per consentirne il riuso in settori manifatturieri target

The developed solution integrates innovative technologies into De- and Re-manufacturing systems aimed at optimizing End-of-Life treatments. In particular, it is able to:

  • Ensure the safe management of lamps containing hazardous elements for the environment and humans 
  • Optimize the recovery fractions of critical materials that are not recovered yet, increasing the efficiency of the process chain
  • Reduce the environmental impact and energy consumption of traditional treatments
  • Maximize the purity of recovered materials allowing the reuse in target manufacturing sectors

 

Rilievo, originalità ed innovatività della ricerca

I processi attualmente utilizzati per il recupero dei RAEE, prevedono una fase preliminare manuale per la separazione dei componenti, processo che viene effettuato dopo un riconoscimento dei materiali in maniera empirica, inefficiente ed altamente impattante a livello ambientale, anche a causa degli scarti prodotti. L’innovazione di processo che la presente iniziativa propone è quella di sostituire tale processo con un sistema multisensore automatizzato che combina tecnologie e metodologie innovative per la separazione delle diverse tipologie di lampade, con il fine di ottimizzare i processi di riciclo.

Research relevance and innovation

The current processes aimed at RAEE recovery are based on a preliminary manual phase for the components separation, after an empiric identification of materials that is strongly inefficient and environmentally unsustainable. The introduced innovation proposed by SmartLED project is based on the substitution of this manual step with the use of an automated integrated multi-sensors system combining innovative technologies and approaches for the sorting of different lamps typologies, with the final ogjective of optimizing recycling treatments.